Qual è la distanza massima del wc dallo scarico? Problemi, informazioni e soluzioni se hai deciso di spostare il tuo bagno.

Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2020

Uno dei dilemmi che si deve affrontare quando si decide di ristrutturare casa è quello di progettare un bagno lontano dalla colonna scarico. Può accadere quando si decide di spostare il bagno principale o quando si immagina di creare un secondo bagno. Le principali domande che ci vengono poste sono: “qual è la distanza massima del wc dallo scarico?” “Qual è la pendenza minima dello scarico delle acque nere?” Oppure, per chi ha già capito che la pendenza e la distanza non saranno quelle adeguate: “come funziona il Sanitrit?”.

Andiamo con ordine e cerchiamo di spiegare quali sono i criteri generali da tenere in considerazione, senza dimenticare che ogni appartamento ha la sua unicità e le sue caratteristiche e che un lavoro realizzato a regola d’arte non può prescindere da un’analisi in loco di un idraulico professionista.

Distanza e pendenza: attenzione a non sbagliare

Le acque nere possono defluire nella colonna di scarico solo grazie alla forza di gravità. Per permettere un corretto deflusso, quindi, è fondamentale proggettare il nostro bagno in modo che il water si trovi a non più di 4 metri dalla colonna di scarico. La distanza, però, non basta. Per un corretto funzionamento è indispensabile porre le tubazioni di scarico con una pendenza omogenea non inferiore al 2%. La fuoriuscita da uno di questi due parametri causerà probabilmente la formazione di cattivi odori, un problema di svuotamento completo dei sifoni di scarico e, nei casi più drammatici, l’ostruzione delle tubature.

Quasi sempre un buon progettista conosce bene il mestiere e saprà realizzare al meglio il vostro nuovo bagno, senza incappare in uno di questi imperdonabili errori.

Wc troppo lontano dalla colonna di scarico? Poca pendenza? Prendete in considerazione il Sanitrit

Se il rispetto delle pendenze e delle distanze è impossibile o finisce per limitare fortemente le possibilità di ristrutturazione del vostro appartamento esistono diverse soluzioni che permettono di progettare lo spostamento del bagno, o la sua creazione ex novo, in grande libertà. La più famosa, che consigliamo e caldeggiamo, è l’installazione di un trituratore a pompa, meglio noto come Sanitrit, dal nome della marca leader nel mercato. Vi starete chiedendo come funziona un Sanitrit e perché in un simile contesto può risultare davvero risolutivo. È presto detto: il Sanitrit è un apparecchio elettrico che può essere installato ovunque decidiate di collocare il water, quindi anche molto lontano dalla colonna di scarico, e che ad ogni scarico si attiva con due meccanismi principali. Il primo passaggio è affidato al trituratore, che sminuzza il residuo rendendolo facilmente trasportabile all’interno delle tubature. Il secondo meccanismo è rappresentato da una pompa elettrica che spinge il materiale di scarico fino alla colonna, anche se la distanze e la pendenza da questa non sono quelle minime indicate.

Se pensate di aver bisogno di un confronto chiamami senza problemi e raccontami la tua situazione. Sono un idraulico con decenni di esperienza e a Roma tratto i Sanitrit da sempre. Troveremo assieme la soluzione più adatta alle tue esigenze e al tuo portafoglio.

Qual è la distanza massima del wc dallo scarico? Problemi, informazioni e soluzioni se hai deciso di spostare il tuo bagno.